Perchè usare lo scanner per impronte digitali in un centro dentale

Le telecamere intraorali sono telecamere utilizzate dai dentisti per mostrare a un paziente l’interno della bocca invece di usare uno specchio. Non devono essere confuse con lo scanner intraorale (IOS) che svolge la stessa funzione ma con in più la capacità di digitalizzare e memorizzare le informazioni 3D delle arcate dentali su un computer per poi passarle ad un sistema CAD/CAM.

Lo scanner è più sofisticato rispetto alle telecamere ed è stato introdotto per la prima volta nel 1989. Oggi è ampiamente utilizzato nelle cliniche dentali di tutto il mondo.

Lo scanner e le telecamere intraorali consentono al dentista di mostrare al paziente un’immagine chiara della sua bocca dall’interno. Naturalmente, questa tecnologia lo aiuta anche a interagire con i clienti in merito ai loro disturbi e alle varie opzioni di trattamento disponibili.  Tutte le informazioni raccolte,  possono essere salvate poi in un file leggibile dai CAD di progettazione protesica, come riferimento per realizzare interventi futuri.

aoralscan1

Caratteristiche di uno scanner per impronte digitali

Lo scanner deve essere pratico e leggero. Il puntale non deve essere ne troppo piccolo ne troppo grande, perché nel primo caso, allungherebbe di molto il tempo per la presa dell’impronta, e nel secondo caso, causerebbe difficolta d’accesso ai punti più critici come i denti posteriori. Deve avere inoltre un sistema in grado di prevenire la formazione della condensa sulle telecamere e sugli specchi interni, e assolutamente, deve essere senza polvere, perché ormai questo tipo di tecnologia è obsoleta. Il software a corredo deve essere semplice da usare e dotato di intelligenza artificiale in grado di scindere, durante la lettura, i dati interessanti ( denti e gengive ), da quelli superflui ( labbra, lingua, guanti, specchietto, aspiratore etc ).

Riassumendo :

  • Pratico e leggero
  • Senza polvere
  • Puntali autoclavabili
  • Sistema anti-appannamento
  • Dotato di software con intelligenza artificiale

Ci sono molte ragioni per cui sempre più dentisti preferiscono utilizzare sistemi di impronta digitale come scanner e fotocamere, e la maggior parte ha a che fare con la loro facilità d’uso, l’efficacia, la varietà di applicazioni e la riduzione del disagio del paziente.

Ecco alcuni punti chiave da tener presente:

Riduzione del disagio del paziente: questa è probabilmente la ragione principale per cui sia i dentisti che i pazienti optano per gli scanner digitali. È un metodo non invasivo che permette anche di ottenere più informazioni rispetto alle impronte tradizionali.

Velocità e semplicità: altri motivi per cui le impronte digitali stanno rapidamente diventando lo standard nell’odontoiatria di oggi è il fatto che sono più veloci da prendere rispetto agli stampi o ai modelli in gesso, e possono semplificare varie procedure dentali. Permettono anche una miglior comunicazione con il laboratorio odontotecnico poiché tutte le informazioni sono disponibili nella scansione stessa.

Consegna rapida del restauro: i restauri possono essere consegnati in brevissimo tempo, anche in giornata, grazie alla tecnologia CAD / CAM e, naturalmente, alle informazioni contenute nella scansione intraorale prese dalla bocca del paziente.

Una nuova strada da percorrere

La diffusione delle impronte digitali tramite fotocamera e scanner è una delle caratteristiche dell’odontoiatria digitale che, con l’ausilio del Computer-Aided Design (CAD) e del Computer-Aided Manufacturing (CAM), ha portato a semplificare ogni aspetto del flusso di lavoro in campo odontoiatrico, con conseguente interoperabilità. In passato, prima che il CAD/CAM diventasse il nuovo standard, i dentisti presentavano le impronte in alginato o in silicone al laboratorio odontotecnico insieme alla prescrizione scritta su carta su cosa fare, come ad esempio fabbricare una nuova corona o un ponte o quant’altro.

Al giorno d’oggi, le impronte digitali possono essere inviate al laboratorio odontotecnico tramite email o sistemi di interscambio dei file il quale le può elaborare immediatamente dopo averle scaricate.

sharing

Intercambio dei dati digitali tra medico e tecnico

Le informazioni digitali acquisite per il restauro possono essere inviate agevolmente al laboratorio odontotecnico. Per questo tipo di operazione si usa generalmente un file chiamato “STL” o “OBJ” che viene spedito insieme alla prescrizione per email o appoggiandosi a delle piattaforme cloud collegate agli scanner intraorali.

Più è standardizzata la consegna dei dati relativi alle impronte dentali e migliore sarà il lavoro finito, con un flusso di lavoro più efficiente. Ecco quindi che sempre più produttori di IOS sono attivamente coinvolti nello sviluppo di un metodo standardizzato di comunicazione, detto Universal Dental Exchange o UDX, con cui tutti i dati digitali disponibili per un determinato paziente  vengono forniti ai laboratori odontotecnici per la realizzazione della protesi. In tal modo i fornitori di servizi dentali saranno in grado di offrire restauri più accurati, con meno errori nei dati, costi di restauro ridotti, informazioni più rapide e minor tempo di esecuzione.

La consegna standardizzata dei dati al laboratorio, consentirà di passare direttamente alla produzione CAD/CAM, eliminando la necessità di convertire ogni volta i dati e/o di inserire manualmente le informazioni del paziente. Questo inoltre aiuta anche a salvaguardare le informazioni del paziente stesso.

La scansione digitale è un trend destinato a divenire uno standard

La scansione digitale ha innumerevoli vantaggi. Ecco perché sempre più dentisti stanno adattando questa tecnologia. I professionisti del settore odontoiatrico di tutto il mondo stanno rapidamente lasciando i tradizionali metodi di impronta a quelli  digitali. Sono molto più facili da prendere, le imperfezioni nel processo di fabbricazione dei modelli vengono eliminate ed hanno dettagli che l’impronta tradizionale non è in grado di rilevare.

FeniQX supporta odontoiatri e tecnici di laboratorio nel passaggio all’odontoiatria digitale, con consulenze di alta qualità ed un’esperienza sul campo di oltre 15 anni.