Funzione AI nello scanner intraorale AORALSCAN: l’intelligenza artificiale per dati più precisi

  сover(864x614)-1

Una funzione ampiamente apprezzata in Aoralscan è quella relativa all’AI, ossia all’intelligenza artificiale.

Ma in cosa consiste di preciso la funzione AI e come funziona? 

Ecco come può rendere la scansione più semplice e veloce.

In parole povere, l’AI consente ad Aoralscan di distinguere quale parte delle informazioni intraorali non è necessaria per l’acquisizione dei dati, come la lingua e il lato buccale. 

Queste informazioni non verranno acquisite o visualizzate sul modello 3D generato. 

Non è quindi necessario gestire i dati dopo la scansione e questo permette di velocizzare il lavoro.

Lo scanner intraorale può acquisire molte informazioni, tuttavia, non tutte sono necessarie per la procedura di rielaborazione dei dati e quindi questi dati acquisiti devono essere eliminati. 

Alcuni scanner possono eliminare le informazioni superflue automaticamente, ma poiché la lingua e il lato buccale sono troppo vicini ai denti e alla gengiva, i dati non necessari possono essere molto difficili da rimuovere con precisione.

Con la funzione AI, questo problema viene superato: i dati non necessari non vengono proprio acquisiti in partenza e quindi i dati scansionati non avranno bisogno di essere selezionati.

image-4-1

Come si applica la funzione AI?

  1. Prima di eseguire la scansione bisogna attivare la funzione AI, quindi avviare la scansione. 
  2. Lo scanner è ora in grado di dire quale parte sia necessaria per l’acquisizione dei dati, come denti e gengiva, e quale no, come lingua e lato buccale. 
  3. E il software presenterà all’operatore solo i dati necessari nell’intero processo di scansione, il che rende anche Aoralscan più veloce e preciso.

image-1-1-1

Non esitare a contattarci per qualsiasi approfondimento su Aoralscan, all’indirizzo info@feniqx.com